Home / Senza categoria / Pronti a rinnovare il divieto di pesca delle oloturie
Mipaaf pronto al rinnovo del divieto di pesca in attesa della ricerca.

Pronti a rinnovare il divieto di pesca delle oloturie

Il mondo scientifico ci ha allertato da tempo sull’importanza di preservare questa specie nei nostri mari ma, al contempo, siamo consapevoli dell’interesse commerciale che i cosiddetti “cetrioli di mare” hanno sui mercati internazionali.

Per conciliare le due necessità, ambientale ed economica, ho elaborato con la Direzione Generale della Pesca un progetto che, attraverso il coinvolgimento del CREA conduca all’elaborazione di uno studio aggiornato e accurato che sia da supporto nella valutazione e nell’adozione di eventuali e successive normative per tutelare i banchi naturali di oloturie.

La pandemia Covid-19 ne ha frenato gli sviluppi ma ci auguriamo che, il prossimo anno, si possa dare presto avvio alla sperimentazione nei dieci siti individuati lungo la costa italiana. Solo con risultati scientifici alla mano, infatti, potremo prendere decisioni consapevoli e potremo comprendere se e come concedere un prelievo razionalizzato di oloturie dai nostri mari, senza pregiudicare l’ambiente marino e dando un’occasione di reddito ai nostri pescatori.

Lascia un Commento