Home / ATTIVITA’ PARLAMENTARE / L’erogazione dei fondi UE ha raggiunto il 91%
Il prossimo 15 maggio, senza nessuna deroga, va presentata la nuova domanda e i sistemi sono aperti fin da oggi.

L’erogazione dei fondi UE ha raggiunto il 91%

Il Movimento 5 Stelle ha incontrato il direttore di Agea Gabriele Papa Pagliardini per monitorare lo stato dei pagamenti in agricoltura. Resta il nodo dei fondi PSR, ancora al 10% in alcune Regioni.

La domanda unica 2017 per l’erogazione dei fondi europei agli agricoltori ha raggiunto, a campagna non terminata, il 91% dei pagamenti che dovrebbero concludersi entro giugno. Il prossimo 15 maggio, senza nessuna deroga, va presentata la nuova domanda e i sistemi sono aperti fin da oggi. Lo rende noto i deputati 5 Stelle della Commissione Agricoltura della Camera a margine dell’incontro con il direttore di Agea, Gabriele Papa Pagliardini.

La questione diventa più complicata se consideriamo il capitolo dei fondi sullo Sviluppo Rurale. Quest’anno, infatti, si dovrà raggiungere una domanda grafica del 100% anche per i Psr. I numeri non danno alibi: la quota di pagamento nazionale è sotto la media europea e ci sono Regioni particolarmente indietro come Campania, Puglia, Liguria dove la quota è sotto il 10%. In questo caso bisogna constatare un concorso di colpa tra Agea e Regioni, perché se da un lato le procedure informatiche non sono del tutto completate (99% nel 2015 e 90% nel 2016), dall’altro vi è una produzione tale di misure che non ha uniformità. Il 20% delle anomalie sono dovute a Iban non più attivi che dovrebbero essere aggiornati dall’agricoltore. Per quanto riguarda il capitolo assicurazioni la buona notizia è che non si rischia il disimpegno automatico, ma entro la fine dell’anno andranno pagati oltre 250 milioni di euro. Inoltre, chiediamo ad Agea di accelerare e magari guadagnare anche il premio di performance, mentre alle Regioni spetta il compito di monitorare le ‘misure investimento’ poiché, se non risultassero appetibili, nel 2019 si potrebbero avere criticità. Continueremo a monitorare la situazione aggiornando gli interessati, a lavorare per snellire le procedure e rendere omogenee le misure in modo da semplificare il sistema e garantire pagamenti più rapidi.

Blu16.03.2018
Foglie TV04.2018
Quotidiano di Bari16.03.2018
Quotidiano di Bari16.03.2018

Lascia un Commento

Contattami