Home / NEWS / GAL: Polignano non fa valere i propri diritti
Il TAR Puglia dà ragione al Comune di Monopoli bloccando tutti i GAL regionali ma il Sindaco Vitto di Polignano rimane silente
Il TAR Puglia dà ragione al Comune di Monopoli bloccando tutti i GAL regionali ma il Sindaco Vitto di Polignano rimane silente

GAL: Polignano non fa valere i propri diritti

Il Tar Puglia dà ragione al Comune di Monopoli, bloccando tutti i GAL della Puglia e mantenendo in stand-by 130 milioni di euro per l’agricoltura pugliese. Dinanzi a questo caos generato da un errore di lettura come sottolineato dalle consigliere regionali Laricchia e Barone (M5S) in una interrogazione e non da una “scelta legittima” come si è prontamente giustificato l’assessore all’agricoltura Leonardo Di Gioia, la Giunta Emiliano pare addivenire a una risoluzione politica della faccenda con i Comuni che hanno fatto ricorso. L’alternativa tecnica dovrebbe prevedere, invece, la riapertura dei bandi con un ritardo di 12 mesi e la possibilità di ricorsi da chi ha già affrontato le spese di costituzione delle società.

In tutto ciò, il Comune di Polignano che per stessa ammissione dell’Assessore regionale della Giunta Emiliano e da quanto risulta dai provvedimenti del TAR Puglia avrebbe, dunque, totalmente diritto ad accedere ai fondi comunitari FEAMP per la pesca, non dice mezza parola. Un incredibile silenzio. Un immobilismo che può essere frutto o di incapacità a comprendere cosa realmente stia accadendo attorno o dalla superficialità di gestire la macchina amministrativa polignanese o da altri aspetti. Le troppe voci messe in giro parlano, infatti, di un Vitto Presidente in pectore dell’Anci Puglia, l’associazione che rappresenta e tutela i comuni. E dunque di un Sindaco che avrebbe bisogno di voti e di appoggio politico, pur di avere un’altra poltrona: un fatto che lascia presagire quanto l’attuale Primo Cittadino sia già consapevole di una sconfitta e, quindi, punti a rimanere in auge quantomeno con una poltrona per ambire al Parlamento nel 2018. Una carriera politica tutta sulle spalle dei polignanesi, dei lavoratori e dei cittadini, che devono anteporre l’ambizione di uno all’interesse di tanti. Se non è così, allora è incapacità e sordità ai solleciti fatti. Se non dovesse essere neppure questo, allora si muova: d’altronde basta fare copia-incolla da Monopoli o recarsi a Bari per chiedere udienza alla sua stessa maggioranza. Roba da matti un Sindaco così. E pensare che lo vorrebbero capo di tutti i sindaci pugliesi: incredibile!

 

Settimanale BLU - 18.11.2016

Settimanale BLU – 18.11.2016

 

La Voce del Paese - 11.11.2016

La Voce del Paese – 11.11.2016

Lascia un Commento