Home / EVENTI / Referendum: comizio finale a Polignano
Sarò in piazza Moro a Polignano venerdì 2 dicembre, alle ore 21:00 per il comizio conclusivo in vista del referendum costituzionale
Sarò in piazza Moro a Polignano venerdì 2 dicembre, alle ore 21:00 per il comizio conclusivo in vista del referendum costituzionale

Referendum: comizio finale a Polignano

Continuano le serate di partecipazione e condivisione di idee del Movimento 5 Stelle per migliorare la nostra Polignano e di confronto sul quesito referendario su cui i cittadini si esprimeranno il prossimo 4 dicembre. “Siamo soddisfatti – dichiarano gli Attivisti M5S – soprattutto del calore e della passione che le persone ci stanno mettendo in questi incontri. Cresce la voglia di informarsi e qualcuno di loro quasi sembra stranito che ad una forza politica interessi cosa pensano e cosa vorrebbero per il proprio paese. Anche il dibattito sul Referendum si è fatto più acceso e interessato – continuano i 5 Stelle alla gente non basta più solo l’informazione della tv, comprende la truffa che spesso si cela dietro i talk-show e i media di propaganda. Ringraziamo i proprietari del bar Pink Roses e Peppino Campanella che ci hanno concesso uno spazio al chiuso in queste serate fredde per poter illustrare nella sua complessità le ragioni del ‘no’ a questo referendum costituzionale”. Il prossimo appuntamento è per venerdì 2 dicembre quando con Emanuele Scagliusi (M5S) sarò in piazza Aldo Moro per il comizio conclusivo di questa campagna referendaria.

 

 

Siamo veramente contenti della partecipazione della gente, segno che si vuole capire e comprendere ciò che accade andando oltre la propaganda televisiva di Renzi. Non abbiamo ricevuto riscontro dall’Istituto Alberghiero per organizzare un incontro rivolto agli studenti maggiorenni e ce ne dispiace molto. Purtroppo, oltre le nostre numerose occasioni di dibattito e confronto lungo tutto il periodo di campagna referendaria ed un unico incontro organizzato con gli onorevoli Francesco Paolo Sisto e Gaetano Quagliariello dal centrodestra, non vi sono state altre occasioni di informazione per gli elettori. Dal Sindaco Domenico Vitto ci attendevamo un ruolo da vero e proprio Primo Cittadino, in grado di informare i polignanesi su ciò che potrebbe cambiare con questa riforma. Ha preferito il suo proverbiale e caratteristico silenzio, come con il referendum sulle cosiddette trivellazioni dove la sua posizione la racchiuse in un video su facebook di un minuto scarso.

 

Commenti

  1. […] Non possiamo che ringraziare i polignanesi che hanno contribuito a salvare la nostra Costituzione, che va sì riformata ma non devastata in un sol colpo per garantire a chi ha governato negli ultimi 30 anni di mantenere il potere, togliendo agli elettori la sovranità. Questa vittoria è dei cittadini e quelli di Polignano si sono dimostrati, ancora una volta, all’avanguardia rispetto a chi siede nell’Amministrazione Comunale: quorum superato ad aprile e media nazionale sorpassata ora, il tutto mentre da Palazzo di Città è giunto solamente un assordante silenzio in ambedue le tornate referendarie. Ad iniziare dal Sindaco Domenico Vitto che continua a giocare su tre tavoli per mantenere caldi i rapporti sia con Emiliano sia con Renzi sia con Decaro, il tutto per le sue ambizioni a presidente Anci Puglia. C’è chi antepone il bene dei cittadini ai propri interessi e chi preferisce i giochetti politici. O sarebbe meglio dire, i giochetti di poltrone e di potere. I polignanesi che hanno saputo dare riprova di essere un passo avanti a chi li amministra, sono già pronti a dimostrare la voglia di cambiamento alle comunali 2017. […]