Home / NEWS / Puglia: le assurde tariffe irrigue Arif
Aumentano in maniera incredibile le tariffe dell'ente Puglia Arif per l'irrigazione in agricoltura
Aumentano in maniera incredibile le tariffe dell'ente Puglia Arif per l'irrigazione in agricoltura

Puglia: le assurde tariffe irrigue Arif

Davvero incredibile che per l’Assessore Nardoni un atto, votato all’unanimità dalla Giunta Vendola il 3 maggio e successivamente pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia il 27 maggio, sia solo una delibera di “indirizzo e pianificazione” e non preveda alcuna attuazione. Hanno atteso tre anni e mezzo per fissare i criteri per la determinazione delle tariffe e dei canoni irrigui dopo la creazione dell’ARIF e nella delibera dicono esplicitamente di “dare attuazione mediante l’adozione dell’atto in questione.

Ritenevamo fosse il prodotto di un lungo processo di concertazione e, invece, si tratta di una scelta subito sconfessata dagli stessi partiti che l’hanno prodotta. Di pianificazione regionale, del resto, non vi è nulla dato che viene stabilito che il costo differisca, sia nel prezzo sia negli aumenti, da provincia a provincia: se a Bari, infatti, si passa da € 0,34 a € 0,70 al metro cubo (+106%), a Taranto si arriva a € 0,35 dagli originari 0,2151 al metro cubo (+63%). È questa la lungimiranza politica della Giunta Vendola? Partorire delibere da sconfessare il giorno dopo senza dare minimamente ascolto alle istanze dei diretti interessati, ovvero gli agricoltori?

Un’agricoltura che vede la Puglia registrare la maggior contrazione di valore aggiunto tra le regioni italiane sia su base annua sul 2011 con un meno 9,5% sia se confrontata con la media del quadriennio precedente (2008-2011) con un meno 13,3% (Fonte Centro Studi Confagricoltura, maggio 2013). L’ARIF è stato istituito con l’obiettivo di avere una comune politica regionale sul tema dell’acqua irrigua: dal 2010 sono questi i risultati prodotti dalla Giunta Vendola, la quale non rende noti neppure gli importi dei dirigenti della stessa ARIF, alla cui guida siedono i soliti politici noti

Commenti

  1. […] Dopo l’aumento sconsiderato per l’acqua d’irrigazione dell’Arif, bloccato dalla protesta dei contadini, ora un’altra, l’ennesima, proroga va a totale danno del futuro dell’agricoltura pugliese. Fa specie che sia proprio la Giunta Vendola a proseguire con un condono che perdura da 14 anni ai danni delle falde acquifere della nostra terra piuttosto che preferire uno stop definitivo ai pozzi abusivi. […]

  2. […] nuova campagna invernale a rischio per gli agricoltori del sudest barese a causa di tre pozzi bloccati da mesi. I contadini, infatti, non potendo contare sull’acqua erogata dall’ARIF (l’ente irriguo […]

  3. […] Denunciammo la delibera di aumento delle tariffe sin dai tempi dell’Assessore Nardoni nel giugno 2…. All’epoca imposero questo aumento con l’obiettivo di riorganizzare e riammodernare il gli impianti irrigui. Ovviamente, sono trascorsi tre anni, e nulla è cambiato dalla gestione Vendola a quella Emiliano: le inadempienze sono rimaste inalterate. […]

  4. […] è che sono stati necessari oltre 11 anni alla guida della nostra regione per accorgersene. Ci auguriamo che il caos di questi giorni dell’ente irriguo Arif e il marasma che si rinnova da anni all’interno dei Consorzi di Bonifica non metta a repentaglio […]