Home / ATTIVITA’ PARLAMENTARE / Legge di Stabilità | Per la Terra di Bari 2 milioni di euro
Previsto un co-finanziamento al 50% delle spese (ed. pubblica, sicurezza del territorio e valorizzazione cultura-ambiente) per 21 Comuni della Terra di Bari
Previsto un co-finanziamento al 50% delle spese (ed. pubblica, sicurezza del territorio e valorizzazione cultura-ambiente) per 21 Comuni della Terra di Bari

Legge di Stabilità | Per la Terra di Bari 2 milioni di euro

La Legge di Bilancio 2019, approvata definitivamente la scorsa settimana a Montecitorio, ha cercato di andare incontro alle esigenze dei piccoli e medi Comuni dell’intera penisola italiana. Tra i provvedimenti compresi nella manovra, infatti, è stato inserita una norma che istituisce un fondo da ben 400 milioni di euro.

Obiettivo del fondo sarà co-finanziare al 50% le spese per edilizia pubblica, manutenzione e sicurezza del territorio, manutenzione della rete viaria, prevenzione del rischio sismico e valorizzazione dei beni culturali e ambientali. I contributi varieranno a seconda del numero di abitanti di ciascun Comune. Lo stanziamento previsto è pari a 40mila euro per i più piccoli sino ai 2.000 abitanti; di 50mila per quelli fino a 5.000 abitanti; 70mila per i Comuni fino a 10.000 abitanti e 100mila euro per quelli fino a 20.000 abitanti, tetto massimo per poter prendere parte al fondo.

I Comuni interessati

Nella Terra di Bari ne beneficeranno 21 Comuni su un totale di 41 che compongono la Città metropolitana. Questo l’elenco: Poggiorsini (sotto i 2.000 abitanti); Binetto (sotto i 5.000); Cellamare, Sammichele di Bari, Toritto e Sannicandro di Bari (sotto i 10.000); Alberobello, Bitritto, Bitetto, Grumo Appula, Turi, Locorotondo, Cassano delle Murge, Capurso, Adelfia, Valenzano, Polignano a Mare, Rutigliano, Noci, Castellana Grotte e Casamassima (sotto i 20.000 abitanti).

Il territorio barese, pertanto avrà diritto a beneficiare di un totale di 1,87 milioni di euro di contributi statali per i propri investimenti. Un sostegno che concorrerà, con le altre risorse programmate dalle amministrazioni locali, a dare impulso all’occupazione, alla crescita economica diffusa e al benessere collettivo delle nostre comunità.

 

 

Per approfondimenti:

Borderline24

Giornale di Puglia

PugliaLive

Notizie in un click