Home / ATTIVITA’ PARLAMENTARE / Cronache Parlamentari – 27
La rubrica in esclusiva per il settimanale BLU di Polignano con il resoconto dell’Attività Parlamentare della settimana tra Roma e la Puglia
La rubrica in esclusiva per il settimanale BLU di Polignano con il resoconto dell’Attività Parlamentare della settimana tra Roma e la Puglia

Cronache Parlamentari – 27

Lo scorso weekend, assieme alla collega deputata Francesca Galizia e all’europarlamentare Rosa D’Amato (M5S), ho partecipato all’incontro con la marineria locale di Monopoli. Al centro del dibattito le decisioni comunitarie e le sanzioni. A Montecitorio, a breve, inizieremo l’iter parlamentare della riforma ittica. Il testo, a mia prima firma, ha l’obiettivo di porre rimedio a diverse problematiche create da normative troppo vessatorie, approvate dai Governi precedenti, che hanno portato i pescatori alle manifestazioni di piazza sia nella scorsa Legislatura sia lo scorso gennaio. Spero che riusciremo presto ad approvare questo testo così da andare incontro ad un settore già in forte crisi.

Una volta a Roma ho partecipato al congresso del Consiglio dell’Ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali (CONAF) dove ho affrontato diversi aspetti della proposta di legge sulle semplificazioni in agricoltura che interessano i professionisti. Soprattutto quel che concerne la liberalizzazione del fascicolo aziendale delle imprese agricole. Ho poi incontrato il direttore del servizio fitosanitario nazionale, il dottor Bruno Caio Faraglia, per cercare di risolvere alcune questioni inerenti i prodotti fitofarmaci nonché le problematiche che, purtroppo, i vivaisti pugliesi stanno ancora affrontando per colpa della Xylella e di una Regione Puglia che, sino ad oggi, ha stentato a dare le risposte dovute. Ciò, nonostante le ripetute spiegazioni ministeriali e i solleciti del comparto vivaistico.

In questa settimana, la Camera ha approvato la conversione in legge del decreto su Reddito di Cittadinanza e Pensioni che ora ritorna al Senato per la votazione definitiva. Inoltre, è stata approvata la proposta di legge per istituire una Commissione parlamentare di inchiesta sullo stato della sicurezza e sul degrado delle città. Nell’Aula di Montecitorio ci ha fatto visita il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: al centro del dibattito parlamentare il prossimo Consiglio europeo del 21 e 22 marzo e il Documento di intesa tra il Governo italiano e il Governo della Repubblica popolare cinese. La Camera ha approvato le risoluzioni della maggioranza.

In Commissione Agricoltura, invece, è stata approvata all’unanimità la risoluzione del collega Luciano Cadeddu (M5S) per il comparto del latte ovicaprino. Dopo le vibranti proteste dei pastori sardi, il Parlamento ha impegnato il Governo a ricostruire una filiera virtuosa, che valorizzi il lavoro dei pastori ed elimini squilibri e forme di sfruttamento. Partendo dalla tracciabilità che è proprio una delle principali criticità scaturite nella protesta dei pastori sardi. Ad oggi, infatti, non è possibile conoscere nel dettaglio quale sia la quantità di latte prodotto, quanto di questo viene trasformato, quanto latte esportiamo e quanto ne importiamo. Istituiremo una banca dati della filiera del latte che consentirà di monitorare il settore e scongiurare abusi e storture. Ovviamente non diamo nuovi obblighi in capo agli allevatori, già gravati da tante incombenze burocratiche e costi.