Home / NEWS / Città Metropolitana: dubbi sui costi della riforma Delrio
Il M5S chiede chiarezza su quanto costino i capricci di Renzi e denuncia: “la città metropolitana peserà interamente sulle casse di Comuni e Regione?”
Il M5S chiede chiarezza su quanto costino i capricci di Renzi e denuncia: “la città metropolitana peserà interamente sulle casse di Comuni e Regione?”

Città Metropolitana: dubbi sui costi della riforma Delrio

Un pasticcio. La riforma Delrio rischia di complicare le sorti economiche di enti regionali e comunali. Fin dal Governo Letta, quando ancora Delrio era il Ministro degli Affari Regionali e autore di questa riforma, abbiamo lanciato l’allarme. Ma il quadro è diventato ancora più complesso con l’avvento di Renzi. Sul tavolo ci sono 10 miliardi di debiti che gli enti provinciali italiani hanno accumulato, per non parlare della mancata chiarezza sulla ripartizione delle funzioni e sul futuro dei dipendenti.

La fretta di fare una riforma-spot per gli italiani ha prodotto questo risultato. Ora si andrà nuovamente a votare per le province, ma voteranno solo sindaci e consiglieri comunali, lasciando fuori i cittadini. Il rischio è quello di eleggere presidenti della provincia che non sanno nemmeno cosa potranno fare, né con quali risorse. Il Movimento 5 Stelle si è opposto in ogni consesso a questa riforma, sia per la ferma convinzione che gli enti provinciali siano inutili, sia per semplice buonsenso non si può essere seri e al tempo stesso pensare che questa riforma possa semplificare gli enti locali. È vero il contrario: così sarà il caos.