Home / NEWS / Bari: Delrio cancella l’opposizione dalla Città metropolitana
I requisiti per presentare le liste alla città metropolitana di Bari tengono fuori dal nuovo ente il M5S
I requisiti per presentare le liste alla città metropolitana di Bari tengono fuori dal nuovo ente il M5S

Bari: Delrio cancella l’opposizione dalla Città metropolitana

Il partito di Renzi è così democratico che approva una legge per eliminare le opposizioni. Questo il nostro punto di vista, a pochi giorni dall’elezione, tutta interna a sindaci, consiglieri comunali e provinciali della Terra di Bari. La linea politica del PD è chiara: dietro la bandiera della semplificazione, c’è invece la voglia di ridurre il panorama politico a due sole forze politiche, una delle quali, Forza Italia, in completo disfacimento.

 

 

Il combinato disposto della riforma del Senato, della legge elettorale e della legge Delrio su province e città metropolitane ridurrebbe, infatti, la rappresentanza delle opposizioni. Ne facciamo una questione di principio e di democrazia: Renzi e il PD pensano di far fuori le opposizioni con una legge ordinaria. Quando a Bari si deciderà di elezione diretta, quando si scriverà lo statuto, quando si deciderà del futuro della mobilità, delle tasse, dell’edilizia scolastica, che ne sarà della voce di migliaia di pugliesi che non potranno votare M5S alla città metropolitana di Bari?